Foto-notizia 42: l’Istituto Tecnico Agrario “Dionisio Anzilotti” di Pescia

Viale Ricciano, Pescia, PT, Italia

Sito

LA “SCUOLA AGRARIA” DI PESCIA. Radici nella storia, pratiche tradizionali ed innovazione.

Una scuola di prestigio nel suo campo – anche se nota familiarmente come “Scuola Agraria” – convitto e semi-convitto, con numeri  notevoli di studenti e studentesse, tenuto conto della sua particolare conformazione.

Oggi  più esattamente  definito Istituto Tecnico Agrario “Dionisio Anzilotti”, cinque anni di studi per il rilascio del titolo di Perito Agrario o di Tecnico Sanitario. L’indirizzo: “Agraria, Agroalimentare, Agroindustria”, con le articolazioni “Produzioni e trasformazioni”, “Gestione dell’ambiente e del territorio”, “Viticoltura ed enologia”.

Per la storia ci aiuta Alessandro Birindelli che sul “Cittadino”di febbraio 2015 ricordava che “la Villa che ospita la scuola (la villa di campagna della famiglia Della Barba, poi dei Ricci e nel 1800 dei Magnani) fu adibita a Scuola Tecnica; nel 1899 fu dotata di un corso teorico-pratico di Agraria divenendo la Regia Scuola Pratica di Agraria nel 1907 quando il Comune la cedette al Ministero della Pubblica Istruzione, grazie all’intervento dell’Associazione Agraria Valdinievole composta da influenti proprietari terrieri; nel 1933 la Scuola si trasformò in Istituto Tecnico Agrario specializzato in Olivicoltura e dopo la Seconda Guerra Mondiale riprese l’attività inclusa la Floricoltura; in quegli anni la Scuola possedeva terreni in collina e lungo la Via Fiorentina ed il cancello di accesso si trovava a ridosso dell’ Oleificio Sperimentale dov’è adesso il semaforo; possedeva anche un caseificio, un deposito di macchine agricole, una cantina, un museo agrario, 4 poderi e un gabinetto di fisica e chimica; nella zona a sud della Porta Fiorentina e in via degli Orti si era allora sviluppata una fiorente attività agricola. Il primo Presidente del Consiglio di Amministrazione della Regia Scuola fu Ferdinando Martini, fiorentino, giornalista, professore alla Normale di Pisa, Senatore della circoscrizione di Pescia e Ministro delle Colonie e della Pubblica Istruzione; diresse il  “Giornale Per I Bambini” su cui dal 1881 al 1883 uscì a puntate il  “Pinocchio” di Carlo Lorenzini, Collodi; il prof. Flaminio Bracci, esperto di Olivicoltura, fu il primo Direttore della Scuola; negli anni ‘70 essa fu intitolata a Dionisio Anzilotti giurista nato a Pescia nel 1867 e morto a Uzzano nel 1950, professore universitario di Diritto Internazionale e membro delle Accademie dei Lincei e dei Georgofili”.

Per tanti anni, prima dell’allargamento delle materie di studio, un ruolo principe è stato rappresentato  prima dalla coltura del baco da seta e vivaismo, poi dall’olivicoltura ed oleificio e, a partire dagli anni Cinquanta, come è stato ricordato, anche alla floricoltura. L’Istituto Tecnico è  oggi molto impegnato anche con conferenze, convegni , mostre di piante, funghi,  pranzi o cene tematiche (per esempio con particolare uso di erbe spontanee, abbinamento vini, presentazione e degustazione  di olio “novo”) con lo chef ed il personale del ristorante del convitto e spesso anche con l’aiuto valido dell’associazione ex-studenti. In alcune foto che seguono  “Mangialafoglia” del 2018, manifesto, apparecchiatura e foto della squadra del ristorante interno che riceve il ringraziamento della dirigente dell’epoca,  Francesca Giurlani. Una delle manifestazioni più interessanti, “Naturalitas”, giunta alla dodicesima edizione, doveva tenersi quest’anno nei giorni 18 e 19 Aprile ma purtroppo è stata annullata per l’emergenza Coronavirus.
All’Agrario si studia e si impara a produrre olio, vino, piante che vengono anche vendute, in particolare durante mostre a tema.
In posizione magnifica (come documentiamo nelle foto),  una villa storica  più immobili annessi, una raccolta di attrezzature agricole antiche e modernissime, molto terreno per operare praticamente. Presso la Scuola esiste  dal 1930  anche una stazione meteorologica, con la raccolta e la elaborazione dei dati locali di quasi un secolo.
Pubblichiamo infine l’organigramma dell’ Istituto del 1935 -quando aveva già 76 studenti, non pochi per l’epoca- tratto da una pagina degli Annali del Ministero Nazionale dell’Educazione.
Erano 110 nel 1961, Preside il professor Mario Valleggi, Sindaco di Pescia nei cinque anni precedenti. Numero piuttosto alto, che si spiega anche  con il fatto in quel momento a Pescia  non c’erano ancora Liceo e Istituto Tecnico Commerciale.
In questo travagliato anno scolastico  – dirigente il prof. Francesco Panico – il totale degli iscritti è di circa  30 per il  convitto e di 40 per il  semi-convitto.
 In oltre un secolo di vita la “Scuola Agraria” di Pescia ha ospitato migliaia di studenti locali, toscani, ma anche provenienti da altre regioni d’Italia (in epoca fascista anche dalle Colonie). Ne sono nate anche amicizie e …matrimoni!
Foto e testo italiano di Paolo Landi.
NOTE
-La data 1899 si riferisce alla nascita a Pescia di un corso complementare teorico-pratico di Agraria presso la preesistente Scuola Tecnica, in vista della successiva apertura della “Scuola Agraria” della quale parliamo, di pochi anni dopo. Fonte “Pescia il volto di ieri”, a cura di Galileo Magnani.
-Prima della nomina a Senatore del Regno (1923), Ferdinando Martini era stato eletto alla Camera per il Collegio di Pescia, e poi anche per quello di Lucca, dal 1876 al 1919. Fonte “Senato della Repubblica”.
English version below
scuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pesciascuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pescia
scuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pescia
scuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pesciascuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pesciascuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pesciascuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pesciascuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pesciascuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pesciascuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pescia
scuola agraria istituto tecnico agrario dionisio anzilotti pescia
English version (summary)

Photo-news 42: the Agricultural Technical Institute of Pescia

THE “AGRICULTURAL SCHOOL” OF PESCIA. Roots in history, traditional practices and innovation. Since the late nineteenth century in an ancient villa…

A prestigious school in its field – even if known as “Agricultural School”, boarding school and semi-boarding school, with significant numbers of male and female students, taking into account its particular shape. Today more precisely defined “Dionisio Anzilotti” Agricultural Technical Institute, five years of studies for the issue of the title of Agricultural Expert or Health Technician. The address: “Agrarian, Agribusiness, Agro-industry”, with the articulations “Productions and transformations”, “Management of the environment and the territory”, “Viticulture and oenology”.
Commenta

visto 439 tempi, 1 Visita oggi

pubblicato "Le foto-notizie di Paolo Landi", SCUOLE SUPERIORI e Turismo & Cultura