Berlinghieri e Bardelli in un video brasiliano su San Francesco a Pescia

Piazza San Francesco, Pescia, PT, Italia

Sito

Il video pubblicato su Youtube in lingua portoghese è stato creato da Gabriel Braz, uno studente brasiliano di storia, che ci parla del quadro del Bardelli (sec.XVII) che celava lateralmente la pala del Berlinghieri (sec.XIII) sulla vita di san Francesco, entrambi presenti nella chiesa di San Francesco a Pescia (PT).

Il video, del 4 settembre 2020, è stato fatto attingendo informazioni e foto da varie personalità esperte di storia della città, istituzioni e anche dal nostro sito web.

Il video si intitola “I santi nelle immagini: Francesco d’Assisi riscoperto nel XIX secolo”

Realizzazione del video: Gabriel Braz de Oliveira – Bacharel e Licenciado em História pela UFRJ; Mestrando pelo Programa de Pós-Graduação em História Comparada (PPGHC/UFRJ) e Especialização Lato Sensu em andamento em Ensino de História pelo Colégio Pedro II (Rio de Janeiro, Brasile – ndr)

Di seguito riporto la traduzione (e l’originale) di quanto descritto nel testo sul video di Youtube.

I santi nelle immagini

Episodio 6: Francesco di Assisi riscoperto nel XIX secolo

Salve, questa è la piazza San Francesco e di fronte a voi si trova l’omonima chiesa. Vuoi capire perché ti ho portato qui? Entriamo.
Guarda che spettacolo incredibile! Sei nella navata centrale della Chiesa di San Francesco, nella città di Pescia, nella Toscana italiana.
Siamo qui per parlare dell’immagine in primo piano sulla tua sinistra. Tuttavia, racconterò la storia di questo dipinto in un altro modo.
Questa immagine di Francesco non è sempre stata come la conosciamo oggi.
Guarda attentamente i due fotogrammi sullo schermo. Sembra che siano stati dipinti nello stesso momento? Se hai risposto no, avevi ragione. Quasi 400 anni separano le due opere.
Credi che queste due immagini fossero una volta una sola?
Nel XVII secolo i frati locali ingaggiarono il pittore Alessandro Bardelli per dipingere una copertina per il vecchio dipinto del XIII secolo. Secondo Paolo Vitali i frati pensavano che l’aspetto del santo sarebbe stato esaltato togliendo alla vista dei fedeli le storie laterali.
La pittura di Bardelli ricevette nomi come “Gloria degli Angeli”, la più nota, ma anche “Mitezza e Fede” e “Le quattro virtù con angeli”, perché ogni figura femminile che circondava Francesco avrebbe rappresentato una delle virtù cardinali: la prudenza, la giustizia, la forza e la temperanza. La cornice dorata e il dipinto intorno all’immagine non furono rimossi fino al 1857.
Il dipinto di Bardelli con una copia dell’immagine di Francesco d’Assisi si trova attualmente nella Cappella dell’Immacolata Concezione. Ma questa storia non finisce qui. Vedremo più in dettaglio cosa nascondeva la copertina di Bardelli.
Grazie per aver guardato questo episodio della serie “Santos em Imagens”. Lascia i tuoi commenti e segui le reti del programma di studi medievali dell’UFRJ.

“Santos em imagens Episódio: Francisco de Assis redescoberto no século XIX Olá. Esta é a praça São Francisco de Assis. Vejam. À sua frente, a igreja homônima. Quer entender por que eu te trouxe aqui? Vamos entrar. Olha que visão incrível! Você está na nave central da Igreja de São Francisco, na cidade de Pescia, na Toscana Italiana. Estamos aqui para falar sobre a imagem no primeiro plano à sua esquerda. Porém, contarei a história deste quadro de trás para frente. Essa imagem de Francisco nem sempre foi do jeito que a conhecemos hoje. Observe atentamente os dois quadros na tela. Eles aparentam ter sido pintados na mesma época? Se respondeu não, acertou. Praticamente 400 anos separam as duas obras. Você acredita que esses dois quadros já foram um só? No século XVII, os frades locais contrataram o pintor Alessandro Bardelli para pintar uma cobertura para o antigo quadro do século XIII. Segundo Paolo Vitali, os frades pensaram que a aparência do santo seria exaltada, ao remover as histórias laterais da vista dos fiéis. O quadro de Bardelli recebeu nomes como “Glória dos Anjos”, o mais conhecido, mas também “A Mansidão e a Fé” e “As quatro virtudes com anjos”, pois cada figura feminina que circundava Francisco representaria uma das virtudes cardeais: a prudência, a justiça, a fortaleza e a temperança. O quadro e a moldura de ouro em torno da imagem só foram removidos no ano de 1857. A pintura de Bardelli com uma cópia da imagem de Francisco de Assis atualmente se encontra na Capela da Imaculada Conceição. Mas essa história não termina aqui. Veremos com mais detalhes o que a cobertura de Bardelli ocultava. Obrigado por assistir a esse episódio da série “Santos em Imagens”. Deixe seus comentários e siga as redes do Programa de Estudos Medievais da UFRJ.”

Per approfondimenti sull’argomento:

Collaborazioni per il video come specificato nei titoli di coda:

  • David del Carlo, professore dell’Istituto Lorenzini,  per la visualizzazione a 360° esterna ed interna della chiesa
  • Wikimedia per la cartina geografica
  • Iuri Mazzamuto, responsabile sito web pescia.iltuopaese.com 
  • Paolo Vitali della Biblioteca Diocesana
  • Francesco Bini (Sailko) per le foto interne della chiesa (Wikimedia Commons)
  • Paolo Landi per la Foto-notizia 33 su San Francesco (link sopra)
  • Nucci Ermenegildo per la guida storico-artistica
  • Dario Donatini, Ottaviano Giovanetti, Giacomo Tollapi per l’Istituto Storico Lucchese, materiale documentale
  • Gargini/Tasselli: appunti storici
  • Ansaldi/Crespi/Pellegrini: pubblicazioni storiche
  • Amleto Spicciani: pubblicazioni storiche
  • Gaia Lavoratti: pubblicazioni storiche

 

Immagine in evidenza di Paolo Landi: “Gloria degli Angeli” di Alessandro Bardelli.

 

Commenta

visto 296 tempi, 2 Visite oggi

pubblicato Morale Spiritualità Religione, Novità dal tuo paese, Ordine Francescano - Conventi e chiese, Turismo & Cultura e Video guide turistiche di Pescia e la Valleriana